Dott. Graziano Piccinini - Responsabile -

Med. Interna, Spec. in Oncologia Clinica
CURRICULUM VITAE E PROFESSIONALE

 
Informazioni personali
Nome(i) / Cognome(i) Graziano Piccinini
Indirizzo(i)
Telefono(i)
Fax
E-mail  g.piccinini@casadicuramontanari.it
 
Cittadinanza italiana
Data di nascita
Sesso maschio
Occupazione desiderata/Settore professionale Medico chirurgo disciplina : Medicina Interna/Endoscopia Digestiva/Oncologia Clinica
Esperienza professionale
 
 
Date Dal 1974 lavora nell’U.O. di Medicina Interna dell’Ospedale di Pesaro inizialmente come Assistente poi dal 1981 come Aiuto Corresponsabile
(attuale denominazione in Dirigente 1°livello) sino al 31.12.2006.
 
-Nel 1979 consegue l’idoneità nazionale ad Aiuto in Medicina Generale           
 
-Specialista in Oncologia Clinica presso l’Università di Parma dal 1980.
 
-Dal 1981 al 31.12.2006  esegue continuativamente presso l’Ospedale di Pesaro Endoscopia Digestiva, dopo perfezionamento presso l’Ospedale di Ravenna.
 
-Dal 1976 al 1987 docente presso la Scuola Infermieri Prof. Di Pesaro, e nel 1993-1994 anche presso la Scuola Infermieri d’Urbino
 
-Nel 1986 consegue l’idoneità nazionale a Primario in Oncologia Medica.
 
-Nel 1989 consegue l’idoneità nazionale a Primario in Medicina Interna.
 
-Dal  Aprile 1994 al Dicembre 1994 in seguito alla nomina di responsabile del Servizio d’Oncologia dell’Ospedale  di  Fano, nasce ufficialmente tale servizio, che organizza  nei minimi particolari dall’acquisto della strumentazione all’assistenza domiciliare ai pazienti. Nel dicembre 1994, rientra nel precedente posto di lavoro presso la Div. Medica dell’Ospedale S. Salvatore di Pesaro, ove resta sino al 31/12/2006.
 
-Dall’aprile 1995  membro del comitato di redazione, sin dal primo numero, del          “ Diario del S. Salvatore- Rivista dell’Ospedale di Pesaro “.
 
-Nel Luglio 1997 nominato dall’Agenzia Regionale Sanitaria della Regione Marche (prot.n° 60/ARS/DG), su segnalazione dell’Ordine Profess.Medici della provincia di Pesaro, membro dei gruppi di lavoro per la predisposizione dei requisiti d’accreditamento dei servizi di diagnosi e cura.
 
-Dal 1998 al 2006 membro clinico del Comitato Etico Interaziendale (Ospedale S.Salvatore – ASUR 1).
 
-Dal 2001 al 31.12.2006 Responsabile dell’incarico d’Alta Specializzazione
dell’ Ospedale” S. Salvatore” di Pesaro, relativo allo sviluppo del progetto “Dimissioni Protette”per l’intero Ospedale.
-Dimissione volontaria dal Ospedale di Pesaro il 31.12.2006
- Dal 17/01/2007  inizio a collaborare  continuativamente, in rapporto libero professionale, con la Casa di cura privata “ Prof.E.Montanari” di Morciano di Romagna (Rimini), all’inizio solo relativamente all’Endoscopia digestiva , gastroenterologia clinica e Medicina Interna, e dal 1/03/2009 come  Direttore dell’U.O. di Medicina Interna e Lungodegenza della stessa Casa di cura, incarico quest’ultimo che ricopro tutt’ora.
 
 
 
Nome e indirizzo del datore di lavoro Casa di Cura Privata “ Prof.E.Montanari” di Morciano di Romagna (Rimini),
Tipo di attività o settore  Direttore dell’U.O. di Medicina Interna e Lungodegenza
 
Istruzione e formazione Studi liceali e Maturità Scientifica a Santiago del Cile.
Lingue conosciute e regolarmente utilizzate,oltre l’italiano: Spagnolo,Inglese e Francese.
 
-Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Bologna nel 1973.
Madrelingua(e) Spagnolo/Italiano
Altra(e) lingua(e) Inglese
Autovalutazione Comprensione  discreta Parlato dicreta Scritto buona
Livello europeo (*) Ascolto Lettura Interazione orale Produzione orale
Lingua Buono Buono Buono Buono
(*) Quadro comune europeo di riferimento per le lingue
Altre capacità e competenze -Durante la sua normale vita lavorativa ha prodotto numerosi lavori scientifici (allegati), e partecipato a numerosi congressi e corsi d’aggiornamento, anche come relatore, compatibilmente con le esigenze di reparto che sono state sempre prioritarie.
                                     ELENCO PUBBLICAZIONI
1           Prospettive terapeutiche in tema di diabete insipido a proposito di un caso trattato con successo con il      clofibrato. (1973)
2           Rilievi clinico-laboratoristici su personale addetto alla lavorazione del legno con generatori ad alta frequenza. (1974)
3           Le torsioni di punta. (1975)
4           La malattia atriale  ritmica. (1975)
5           L’embolia polmonare-fisiopatologia (1975)
6           L’embolia polmonare-evoluzione naturale, prevenzione, aspetti clinico diagnostici. (1975)
7           L’embolia polmonare-terapia. (1975)
8           Su di un caso di poliarterite nodosa associata a reazione plasmocitaria. (1977)
9           Le ipereosinofilie in clinica su un caso di sindrome ipereosinofila. (1979)
10         Trattamento dell’encefalopatia portal sistemica cronica (EPSC), con bromocriptina. (1980)
11         Cuore e pneumopatie. (1981)
12         Fegato e acido urico. (1981)
13         La terapia dietetica delle malattie non neoplastiche del colon. (1981)
14         Terapia diuretica e cirrosi del fegato.
15         Ormonodipendenza del carcinoma della mammella. (1981)
16         Ormonoterapia additiva con medrossiprogesterone acetato (MAP) ad alte dosi nel carcinoma mammario in fase avanzata. (1981)
17         Le sindromi paraneoplastiche di tipo endocrino-metabolico legate al cancro del polmone. (1987)
18         I marker tumorali nella pratica clinica. (1992)
19         Malattia del nodo del seno e tiroide. Osservazioni cliniche. (1992)
20         Le emergenze metaboliche in Oncologia. (1995)
21         Correlazione tra eradicazione  dell’Helicobacter Pylori e regressione di follicoli MALT. (1997)
22         Lo stress emotivo come ipotesi etiopatogenetica di alcune malattie gastroenteriche. (1999)
23         L’evoluzione sociale ed alimentazione nel XX secolo (2001)
24         L’esperienza dell’unità di valutazione ospedaliera per le dimissioni protette dell’azienda ospedaliera S.Salvatore di Pesaro : analisi a sei mesi dall’ istituzione (2002)
25         La dimissione protetta alla base della prevenzione dell’insufficienza cardiaca acuta, che insorge come complicanza del riequilibrio emodinamico precoce dell’anziano fragile, nell’immediato periodo post-chirurgico, negli interventi ad elevata perdita di massa emodinamica. (2003)
26         L’emorragie digestive –La terapia medica dell’adulto” metaanalisi (2004)
27         L’appropriatezza prescrittiva dell’albumina migliora con l’implementazione di linee-guida (2006)
 
 
 
 
Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196
"Codice in materia di protezione dei dati personali (facoltativo)".
 
                Firma Graziano Piccinini
                                       
 
 
  Data  29.10.2013